15/05/2020 - Web Marketing

Come realizzare foto per il web per promuovere una struttura ricettiva

L’importanza dei materiali Visual sul web per il marketing turistico

Come realizzare foto per il web per promuovere una struttura ricettiva
Redazione

In questi ultimi anni foto e video hanno preso il posto principale nella comunicazione online.
Complici la fretta, il poco tempo a disposizione e anche un pizzico di pigrizia, gli utenti hanno dimostrato la preferenza ai contenuti visual rispetto a quelli scritti.

Ecco perché avere sui propri canali web dei materiali fotografici di una certa qualità corrisponde a un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza. Anche se non si è fotografi professionisti.
Ecco quindi una breve guida su come realizzare foto per il web per promuovere una struttura ricettiva, con azioni da mettere in pratica per dare un nuovo look and feel al tuo profilo on line.

Le foto è come un biglietto da visita

Le foto che pubblicate su tutti i tuoi canali – sito web in primis – sono un biglietto da visita.
È la prima impressione che un nuovo cliente si farà della tua struttura.

1. Le immagini devono essere aggiornate, realistiche, autentiche.
Attenzione: è controproducente pubblicare foto della tua struttura prima di una ristrutturazione importante, come pubblicare foto di stock che ritraggono spiagge caraibiche quando i colori del bagnasciuga sono di un altro tipo.

La foto crea aspettativa nel lettore. Siate autentici. Non c’è nulla di più difficile che recuperare la fiducia – o la delusione – di una persona che sceglie il tuo hotel perché apprezza determinate caratteristiche viste online, che vengono poi disattese una volta giunto in loco.”

Le famiglie cercano genuinità e spontaneità.
Dimentica i filtri saturati che rendono un luogo identico all’altro, e punta alle caratteristiche peculiari del tuo territorio: una cascata, il fondale marino o più semplicemente il giardino fiorito della tua struttura.
Uno dei complimenti che apprezzerai più sentire dai tuoi ospiti è la frase “è proprio come lo avevo immaginato!”
Uno scatto deve parlare di voi, di chi siete, di cosa fate.

2. Oltre alle foto delle camere, pensa a immortalare i sorrisi dello staff che accoglie in reception gli ospiti, gli animatori del mini club e degli chef ai fornelli. Dare un volto a un marchio, a un nome, aiuta a fidelizzare la clientela che si affezionerà anche di più alle persone che hanno reso indimenticabile la vacanza.

3. Una buona strategia di comunicazione per presentarsi ai nuovi clienti, è usare la testimonianza di chi ha usufruito in precedenza dei vostri servizi.
Anche in tema di fotografia, fate in modo che i clienti acquisiti siano i migliori promotori della tua struttura ricettiva.
Se hai degli scatti delle scorse stagioni che ritraggono gli ospiti felici e intenti in attività di qualunque tipo, utilizzale per uno storytelling genuino e di sicuro successo.

CONSIGLIO PRATICO: Raccogli tutto il materiale fotografico prodotto in questi anni e prepara una strategia di pubblicazione ampia, e che copra tutti i canali social che hai.
Attenzione: se ci sono fotografie che ritraggono ospiti che hanno soggiornato presso di voi, chiedi loro di compilare una liberatoria prima della pubblicazione delle foto, soprattutto per i minori.

Goto dello staff al lavoro

Come fare foto belle? I consigli per migliorare la tecnica


Se non avete preso in considerazione l’idea di rivolgervi ad un fotografo professionista per realizzare uno shooting, qui puoi trovare qualche piccolo accorgimento da mettere in pratica per uno scatto da condividere sui tuoi profili.
Le reflex sono indubbiamente lo strumento migliore per fare delle belle foto, ma per i primi passi nella fotografia digitale, puoi orientarti su una compatta o lo stesso smartphone. Oggigiorno le fotocamere dei cellulari sono molto avanzate, tanto da sostituirsi anche alle più impegnative macchine fotografiche.

Come scattare una foto

Ecco 4 semplici fondamentali consigli:
1 Scatta foto semplici con un solo soggetto.
È infatti molto più facile avere una composizione equilibrata quando abbiamo nell’immagine un solo soggetto che risalta nello spazio, piuttosto che un’immagine con un affollamento in spiaggia per esempio.

2 Studia l’inquadratura e osa. Scatta tante foto, senza paura di sbagliare. Prova a scattare stando in piedi su una sedia o da sdraiati sul pavimento e guarda come cambia la prospettiva, scoprirai degli inediti punti di vista!

3 Applica la regola dei terzi, allinea i soggetti in diagonale e utilizza le simmetrie. Soprattutto se sei alle prime armi con la fotografia, avere questi riferimenti geometrici è di grande aiuto.

4 Fotografa i dettagli che rendono unica la vostra struttura con la funzione macro.

La rigola dei terzi in fotografia

Come utilizzare le foto presenti negli hard disk


Un bel book fotografico, da pubblicare nelle gallery sul sito, è sicuramente d’impatto. Ma tutte le foto che hai raccolto negli anni della attività, sono a disposizione anche per altri ambiti, non solo il sito web.
Grazie all’uso delle foto puoi quindi implementare la strategia di comunicazione ai social, come Facebook e Instagram.

Misure e dalle dimensioni delle foto.
Le foto online si misurano in pixel (px), ovvero i centimetri dello schermo e in byte.
Atteso che sul sito, ognuno avrà un formato che può essere da pagina intera, a suddivisione in colonne sulla base a come si struttura la pagina, è importante ricordare che le foto sul web devono essere in formato .jpg e non .png per non impattare sulla velocità di caricamento del sito.
Una foto molto bella, in “alta”, peserà anche un paio di MegaBytes.
Pubblicare su un sito una foto di queste dimensioni rallenta moltissimo la navigazione e la user experience dell’utente.
Per diminuire quindi la risoluzione delle foto – ma non la qualità – puoi utilizzare dei tool gratuiti on line come compressjpeg che comprime l’immagine in un formato web friendly.

Editing

Una volta scaricate le foto, puoi passare alla fase di editing, andando a pulire l’immagine.
Queste le app migliori e di più facile utilizzo da avere sempre a portata sul tuo smartphone:

- Snapseed molto utile per calibrare i colori, ritagliare e inserire alcuni filtri
- Retouch ideale per eliminare dall’immagine alcuni elementi di disturbo come un palo della luce
- Lightroom e Photoshop per i pro che amano divertirsi con i preset (filtri che rendono le immagini cromaticamente omogenee) e creare da zero immagini professionali.

Foto per Facebook

Le foto su Facebook hanno una misura diversa a seconda della posizione in cui si inseriscono.
Per esempio: la foto profilo ha una dimensione di 170*170 pixel, mentre l’immagine di copertina, sia per il profilo utente che per la pagina, è di 820*312 pixel.
Le foto che vengono inserite nella timeline sono di 940*788 px e il formato landscape (paesaggio) è quello in assoluto da preferire.

Foto per Instagram

Su Instagram possiamo postare foto per il feed e per le storie.
Di recente, oltre al classico formato 1:1 con dimensione 1080*1080 pixel, è stata ampliata la possibilità di pubblicare foto sia in orizzontale che in verticale, con un formato che è di 1080*566 pixel per le prime e 1080 *1350 pixel per le seconde.
Per le Instagram Stories le dimensioni consigliate sono 1080*1920 pixel.

Come spiegato nel post dedicato alla gestione della propria pagina Facebook, con le foto di repertorio che hai puoi creare delle rubriche.
Una potrebbe raccontare la storia del tuo hotel di generazione in generazione, oppure puoi lanciare un contest fotografico in collaborazione con i tuoi ospiti più affezionati o raccontare – di settimana, in settimana - il territorio in cui è inserito l’albergo.

Siate creativi e pensate che le foto a vostra disposizione sono un piccolo tesoro da valorizzare.

Le foto di stock?

Su internet si sono bellissime foto in stock in vendita.
Sono sicuramente una grande tentazione. Ci sono foto bellissime, di grande impatto emotivo e soprattutto pronte all’uso. Ma queste vengono spesso utilizzate da più siti. Il rischio di ritrovare la stessa foto su più pagine è alto, con una conseguente perdita di autenticità per la tua struttura.
Meglio quindi puntare su uno shooting fotografico professionale, per le immagini da utilizzare sul web, e sulla spontaneità di uno “scatto rubato” in un momento felice, per quelle da postare sui social.

Ma per qualunque scelta optiate, il must è sperimentare.