16/06/2020 - Web Marketing

Come usare con efficacemente le inserzioni su Facebook

La pubblicità su FB può diventare la tua carta vincente per uno storytelling di successo

Come usare con efficacemente le inserzioni su Facebook
Redazione

Oltre ad essere uno strumento per raccontare una destinazione, mantenere la vicinanza con i propri cari o clienti, Facebook è anche un potentissimo mezzo di comunicazione pubblicitaria. È semplice, innovativo e a prova di tutti.
La cosa più interessante di questo strumento di comunicazione commerciale è che si può gestire anche in autonomia.
Con l’ausilio di questi suggerimenti e tanta pratica, potrete usare con efficacemente le inserzioni su Facebook per avviare una strategia pubblicitaria commerciale.

Non sono necessarie molte risorse economiche per iniziare. Con piccoli investimenti ben mirati, si possono ottenere interessanti risultati.

Come fare pubblicità su Facebook

La prima cosa da fare prima di muovere i primi passi nel mondo pubblicitario di Facebook, è decidere che obiettivo si vuole raggiungere e in base a questo scegliere il tipo di inserzione che si vuole creare
Il social network, infatti, offre diverse possibilità di inserzioni pubblicitarie in base all’obiettivo che si definisce.
Le alternative sono:

• Mettere in evidenza i singoli post
• Promuovere la Pagina facebook, aumentando la fan base della pagina stessa
• Portare gli utenti sul sito web o incrementare le conversioni sul sito Web
• Spingere le persone a scaricare una app
• Invitare le persone ad un evento
• Ottenere le visualizzazioni di un video caricato sulla pagina

Configurare una campagna su Facebook

Una volta stabilito l’obiettivo e quindi il tipo di inserzione, si passa alla sua creazione.
Per poterlo fare, dopo aver creato la Pagina, si deve creare un profilo sul tool Gestione Inserzioni di Facebook, che è collegato all’account Business Manager.
A questo account è necessario associare un Iban o un indirizzo PayPal o una carta di credito su cui convogliare tutti i pagamenti delle inserzioni.

Se preferisci tenere sotto controllo le uscite monetarie, invece di associare un iban, utilizza una carta di credito ricaricabile, così da monitorare le spese di frequente e gestire il budget un poco per volta

Quando avrai configurato l’account, sei pronto per creare la tua prima inserzione.
Questi gli step che affronterai all'interno della dashboard:

1) Stabilisci gli obiettivi che vuoi raggiungere: potresti voler aumentare il numero di persone che segue la pagina, far vedere al maggior numero di persone possibili il video con le attività fatte dall'animazione con i bambini, oppure mettere in evidenza un’offerta promozionale con una particolare scontistica. Anche in questa occasione devi dar libero sfogo alla creatività e iniziare a sperimentare.

2) Scegli il pubblico ovvero scegli a chi mostrare le inserzioni pubblicitarie.
Tra tutti gli account che navigano all'interno del social network, puoi profilare il pubblico a cui verranno mostrate i tuoi annunci. Se ci fai caso, questo già avviene naturalmente per effetto del lavoro dei cookie.
Attraverso la profilazione corretta del pubblico, andrai ad intercettare la domanda potenziale di persone che hanno determinate richieste e interessi, relativi al tuo settore d’attività. La targettizzazione del cluster del pubblico avviene sulla base della lingua, della geografia, dei dati demografici e di interesse personale. A te sta la scelta del pubblico a cui desideri rivolgerti.

Inizia con un pubblico non troppo ampio e poi varialo nelle inserzioni successive, cerca di capire quale è il tuo pubblico esattamente!

3) Stabilisci il budget e per quanto tempo vuoi che la promo sia attiva: puoi orientarti tra una campagna di più giorni con un tetto di spesa giornaliero massimo, oppure su una promo limitata nel tempo, con una spesa totale. Il meccanismo dell’advertising funziona come quello delle aste, una promo sarà quindi più efficace, con più sarà basso il costo singolo per click, visualizzazione o interazione.

Per delle promozioni di successo non servono ingenti capitali pubblicitari. Anche 10€, ben targettizzati, possono essere molto efficaci. Ma fai attenzione: se il costo unitario delle promo si avvicina a 1€ hai sicuramente sbagliato qualche passaggio. Potresti aver impostato in modo errato il pubblico, tienine conto per l’annuncio successivo. Se, invece, il costo rimane a pochi centesimi, hai centrato l’obiettivo!

4) Scegli il contenuto da mettere in promozione: puoi crearlo direttamente al momento, oppure optare per un contenuto già pubblicato nel feed della pagina. Gioca con l’immagine, il testo e inserisci sempre una call to action, ovvero spingi l’utente a compiere un’azione, come quella di scaricare una app, navigare sul sito, prenotare un hotel etc..

5) Definisci dove vuoi che l’inserzione appaia: le soluzioni più gettonate sono quelle su Facebook e su Instagram, ma ci sono anche gli articoli istantanei, i messaggi in Messanger e i contenuti in video. Anche in questo caso l’invito è quello di testare, sperimentare di volta in volta, e verificare laddove l’inserzione abbia avuto più successo.

6) Ricontrolla e ordina sono l’ultimo step della creazione di una pubblicità su Facebook. Ricorda che in qualsiasi momento possiamo interrompere la creazione dell’adv, tornare indietro, ripensare e apportare migliorie. Il tool è a completa disposizione dei Content Creator, quindi non aver timore di sbagliare o di perdere denaro. Fino alla fine, avrai pieno controllo della piattaforma.

Una volta che hai creato l’inserzione, dovrai attendere da qualche ora, a massimo un giorno, affinché il team di Facebook approvi la tua pubblicità. Il Social ha delle linee guida molto rigide in tema di ciò che si può - o che non si può promuovere - stai quindi attento a non promuovere tematiche legate a politica, abusi o discriminazioni di ogni tipo.

A volte può capitare che foto di bambini in costumi da bagno troppo succinti possano essere scambiati per immagini pornografiche, anche se non è quella l’intenzione. In questi casi puoi quindi procedere a chiedere una riconsiderazione, spiegando le tue ragioni.

Analisi della campagna

Fare l’analisi dei dati è un’attività molto importante, a cui non puoi rinunciare se desideri conoscere più a fondo qual è il tuo pubblico, capire come l’advertising ha performato sulle diverse regioni, interessi, o fasce d’età che avevi inizialmente impostato.
Quando la promo è ultimata, potrai vedere i risultati nella sezione di Gestione Inserzioni delle campagne eseguite, prenditi del tempo e guardali bene. Sono la chiave per progettare delle nuove inserzione che performino ancora meglio. Segnati i dati della tua campagna su excel: il tipo di post, il pubblico e i risultati ottenuti.

Prima di trovare il giusto equilibrio tra quello che intendi promuovere, i budget di spesa e i risultati, concediti il tempo della sperimentazione. Con l’estate che si avvicina e la voglia di prenotare delle famiglie, questo potrebbe essere proprio il momento giusto!
Definisci una piccola strategia che duri tutta la stagione: anche nei prossimi mesi potresti intercettare una domanda di pubblico interessata alle vacanze di fine stagione, o magari trovare nuovi acquirenti interessati al tuo hotel per l’inverno.

Sii sempre fedele al tuo Tone of Voice.

Ma ora non ti resta che configurare il tool, provare ad utilizzarlo e trovare nuovi clienti interessati ad uno storytelling di successo, il tuo.

  • #web